MUDEC: porte aperte alle Geografie del futuro


Da quassù la Terra è bellissima, senza spazi nè confini

Yuri Gagarin

Con questa citazione si potrebbe riassumere il progetto iniziato dal MUDEC, il Museo delle Culture di Milano, uno straodinario viaggio che ci porterà a scoprire il nostro pianeta in modo inedito e affascinante.

Il progetto si pone come obiettivo quello di raccontare passato, presente e futuro della geografia mondiale, dalla presentazione dei grandi esploratori italiani del Novecento alla visione critica di artisti come Banksy. Il progetto Geografie del Futuro infatti si sviscera in tre diverse mostre: Capitani Coraggiosi, Se a parlare non resta che il fiume e The Art of Banksy.

 

Capitani_Coraggiosi

Capitani Coraggiosi è inserita all’interno del palinsesto culturale del Novecento Italiano organizzato dal Comune di Milano. La mostra si apre con una sezione dedicata all’esplorazione delle vette, con particolare attenzione verso l’ambita conquista della cima del K2. Accanto a questa è stata allestita un’area dedicata all’industria aerea, particolarmente fervente a Milano durante il Novecento. Nella successiva stanza si passa invece all’esplorazione e allo studio dei corpi celeste ad opera di Schiaparelli, figura di spicco all’interno del panorama scientifico di quegli anni. Come ultima forma di eslporazione è stato scelto il sottosuolo, sia naturale che antropico, con particolare attenzione per il Gruppo Grotte Milano, punto di riferimento del settore dall’1897.

 

Se_a_parlare_non_resta_che_il_fiume

La seconda mostra in programma è Se a Parlare non resta che il fiume, un’installazione artistica multimediale basata sulle fotografie di Jane Baldwin in collaborazione con Survival International. Il progetto ha come obiettivo la sensibilizzazione verso il tema delle popolazioni indigene, sempre più in pericolo a causa dello “sviluppo” industriale. Si metterà in discussione il concetto stesso di progresso attraverso foto e testimonianze di donne che vivono lungo il fiume Omo, al confine tra Etiopia e Kenya.

 

The_art_of_Banksy

The Art of Banksy chiude questo trittico dedicato alle geografie del futuro. La mostra conterrà oltre 70 dipinti ed opere dell’artista che, da sempre, ha usato l’anonimato come tratto caratteristico e che ha realizzato la sua street art in moltissime città del mondo.

Questo interessantissimo palinsesto di eventi è senza dubbio uno dei più curiosi ed ambiziosi mai realizzati dal MUDEC e, di seguito, potrete trovare alcuni link utili:


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
0
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
0
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Quiz di personalità
Una serie di domande per svelare qualcosa in più sulla tua personalità!
Trivia quiz
Una serie di domande per mettere alla prova le tue conoscenze
Poll
Crea un quesionario per prendere decisioni o per conoscere opinioni
Lista
Pubblica la tua top ten di posti, eventi, personaggi, cibi e molto altro
Lista aperta
Crea una lista, permetti agli utenti di aggiungere elementi e votare i contenuti!
Vota il migliore
Crea una lista per fare votare l'elemento migliore
Meme
Carica le tue immagini e crea il tuo meme
Video
Carica il tuo video o inserisci un link da Youtube, Vimeo e Vine
Audio
Carica il tuo file audio o inserisci un link da Soundcloud e Mixcloud
Image
Foto e GIF
GIF
Crea la tua GIF

Send this to a friend