Bicocca Tips: 3 consigli che ci insegna Alice nel paese delle meraviglie


Alice nel paese delle meraviglie

Jim Rohn, celebre scrittore e imprenditore statunitense, era del parere che generalmente cambiamo noi stessi per due ragioni: ispirazione o disperazione. 

Lasciarsi ispirare dovrebbe essere considerata un’arte a tutti gli effetti e, per aiutarti, nei Bicocca Tips di oggi, ti condivido 3 consigli.

La fonte da cui son tratti è il libro di Alice nel paese delle meraviglie. Questa favola non ha bisogno di presentazioni: è il quarto libro più tradotto al mondo e dopo più di un secolo e mezzo dalla sua pubblicazione (era il lontano novembre 1865), la storia è ancora in grado di generare continuo interesse tra grandi e piccini.

Nelle sue pagine, Alice ci catapulta in un universo fantastico e paradossale, popolato da strani personaggi, ormai entrati a tutti gli effetti nella nostra cultura popolare: dopotutto chi non ha mai sentito parlare dello Stregatto, della Regina di cuori o del caro Cappellaio matto?

Il mondo di Alice ha una logica tutta sua, completamente fuori dagli schemi, folle, a tratti senza senso, dove tutto quello che conosciamo perde di significato, eppure la favola riesce a donarci alcuni importanti insegnamenti che possiamo custodirli e farli in qualche modo nostri.

  1. 1 Segui sempre il bianconiglio


    Appena intravede un coniglio correre col panciotto, Alice in preda alla curiosità decide subito di seguirlo. In cuor suo sapeva di compiere una cosa sbagliata, non avrebbe dovuto seguirlo ed è consapevole che sicuramente ciò avrebbe fatto arrabbiare i suoi genitori.... ma l'ha fatto, correndo il rischio! 

    Ognuno di noi, come Alice, dovrebbe "buttarsi" e seguire il bianconiglio. Questa favola ci vuole esortare ad essere sempre curiosi, perchè ne vale  la pena. 

    Se ci pensate milioni di persone hanno visto la mela cadere, ma solo Newton è stato quello che si è chiesto il perchè... la sua curiosità l'ha portato a dare alla scienza uno dei contributi più importanti di sempre. 

    Più in generale l'essere curiosi sprona le persone a migliorarsi ogni giorno ed osare senza porsi limiti. Lasciamoci guidare dalla sete di curiosità perchè ci rende vivi, liberi e giovani, ma soprattutto, senza di essa, Alice non avrebbe mai iniziato il suo viaggio nel paese delle Meraviglie.

  2. 2 Sogna cose impossibili


    "Ultimamente erano successe tante di quelle cose strane che Alice aveva cominciato a credere che di impossibile non ci fosse quasi più nulla"

    Sognare è l’unica libertà che nessuno potrà mai ostacolare, per questo non sottovalutare questo potere che sta tutto nelle tue mani! 

    È fondamentale tenere bene a mente di non lasciare mai che qualcun altro nella tua vita definisca ciò che è impossibile, solo tu puoi decidere quali devono essere i tuoi limiti.

    Fai come Alice, impara ad allenararti (prima di fare colazione) a sognare cose impossibili, vedrai che piano piano non sembreranno più così irrealizzabili.
    Ricorda: diventa impossibile quando pensi che sia impossibile.


  3. 3 Siamo tutti matti


    “Ma io non voglio andare fra i matti” osservò Alice.

    “Be’, non hai altra scelta” disse il Gatto. “Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta.”

    “Come lo sai che sono matta?” disse Alice.

    “Per forza,” disse il Gatto, “altrimenti non saresti venuta qui.”

    Secondo Stregatto siamo tutti matti... mai verità fu più vera. Quando le persone giudicano gli altri come “matti” o "strani" perché non sono “normali”, ricordati che la parola "normale" è un termine relativo e la tua realtà  sarà sempre diversa da quella delle altre persone. 

    Ognuno di noi ha delle caratteristiche uniche che agli occhi delle persone potrebbe risultare fuori dal comune, proprio per questo motivo ci sarà sempre qualcuno che ci vedrà come strani, ma non sentirti sbagliato!

     Per fortuna non c'è mai un unico punto di vista, ogni cosa può essere interpretata con così tante chiavi di lettura differenti che solo tu puoi decidere quale utilizzare.

    Dopotutto chi ha deciso che l'essere folli sia una caratteristica negativa? Lo stesso Steve Jobs, in un discorso tenuto nel 2005 all'Università di Standford, aveva esortato gli studenti lì presenti, ad essere nella vita folli, perchè solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo,  alla fine lo cambiano davvero.

    Quindi Stregatto aveva ragione? Assolutamente sì!



Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
2
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
3
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
1
omg
Isaia Galli

22 anni, studio Scienze Psicosociali della Comunicazione all'Università Milano-Bicocca. Amo la musica, nuotare e stare sempre aggiornato sull'attualità e il mondo della tecnologia. Il mio motto è: "Change your thoughts and you'll change your world".

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format
Send this to a friend