Bicocca Tips | L’umorismo nelle serie animate

Ecco per te tre serie tv animate piene umorismo. Leggi l'articolo se vuoi scoprire perché dovresti vederle (o rivederle).


serie tv con umorismo

Nel Bicocca Tips di oggi parliamo di serie tv e più nello specifico di serie tv animate condite con una buona dose di umorismo. In tutti e tre i casi si tratta di prodotti cinematografici caratterizzati da episodi brevi ma intensi anche se la risata non manca. Se hai del tempo libero a tua disposizione che non sai come impiegare, sei capitato nel posto giusto. Puoi fare un watch o rewatch di una di queste serie. 

Daria – L’umorismo degli adolescenti

Andiamo in ordine cronologico e facciamo un salto nel tempo. Nel 1997 debuttava nelle televisioni americane Daria, una serie tv che racconta le vicende dell’adolescente omonima. Daria Morgendorffer -occhiali rotondi dalla montatura spessa, giacca rigorosamente verde abbinata a una gonna nera, anfibi e espressione monotona proprio come il suo tono- è una ragazza liceale cinica, dotata di un grande sarcasmo che spesso sfocia nel pessimismo. La sitcom, creata da Glenn Eichler e Susie Lewis Lynn, racconta di una società superficiale e avida che annulla il pensiero critico e l’individuo risucchiandoli in un vortice di eccessiva stupidità e materialismo. Ma ci sono sempre delle eccezioni alla regola come, appunto, la nostra protagonista Daria e la sua amica Jane Lane. 

L’autostima di Daria

L’esasperante contrapposizione tra il personaggio di Daria e i cittadini di Lawndale è il modo perfetto per mettere a nudo una realtà che si basa su valori che forse non dovrebbero essere definiti come tali. La serie è composta da cinque stagioni e due speciali andati in onda su MTV tra il 1997 e il 2002. Daria è l’ideale per chi cerca qualcosa di significativo con il giusto quantitativo di black humor, si tratta infatti di un vero e proprio throwback (e non solo in senso letterale) agli anni dell’adolescenza in cui ogni minima esperienza ha una risonanza mastodontica tanto nel bene quanto nel male. 

L’umorismo di Undone 

Per chi ha amato BoJack Horseman e vorrebbe immergersi ancora un po’ nella testa di Raphael Bob-Waksberg, una possibilità si presenta con Undone, serie tv del 2019 disponibile su Amazon Prime. Ma scordatevi tutto quello che avete visto con BoJack Horseman perché Undone è qualcosa di unico che sfugge da ogni definizione. L’originalità si intravede, prima di tutto, nella tecnica di produzione definita a rotoscopio per rendere le figure umane realistiche. Detto in parole semplici, alle immagini degli attori -che hanno recitato in carne e ossa- vengono sovrapposte tecniche artistiche diverse come la pittura ad olio.

Le migliori scene di Rosa Salazar

L’altro fatto degno di attenzione è la trama, creata in collaborazione con Kate Purdy. Si racconta la routine frustrante della ventottenne Alma (Rosa Salazar) che combatte le sue insicurezze e la sua solitudine grazie al suo cinismo e al suo acuto sarcasmo. È un meccanismo di difesa, questo, che risulta inutile quando a seguito di un’incidente entra in contatto con suo padre Jacob (Bob Odenkirk) morto anni prima. Ma, attenzione, non si tratta di una storia di fantasmi quanto di realtà parallele e controllo delle stesse. Undone è una storia fantasy, un giallo da risolvere, una riflessione su ciò che definiamo tempo, un grande interrogativo sulla salute mentale e le sue conseguenze. Il tutto è vissuto attraverso l’apparecchio acustico e l’umorismo cupo di Alma. 

Strappare lungo i bordi 

Forse non sai chi è Michele Rech ma scommetto che hai sentito parlare di Zerocalcare. Del resto, è impossibile il contrario visto il grande successo della sua serie tv Strappare lungo i bordi uscita su Netflix il 2021. Una sola stagione composta da sei episodi dalla durata massima di 22 minuti, in cui si parla principalmente in romanesco che ha dato un bel scossone alla terra che calpestiamo. 

Il meglio dell’Armadillo

Zercocalcare parla della cosa che meglio conosce: sé stesso. Ha concentrato i suoi 38 anni di esperienze in un personaggio bidimensionale e nella sua coscienza che veste i panni di un armadillo. Ha rifinito il suo capolavoro con uno spasso strato di umorismo per tenere tutto assieme e ha aspettato che il mondo venisse a vedere. E al mondo è piaciuto il risultato finale perché l’opera di Michele è uno specchio che riflette lo spettatore. La serie affronta temi difficili come il suicidio e le difficoltà che i giovani in Italia si trovano ad affrontare costantemente come il precariato, le incertezze e i dubbi sul futuro. Sono argomenti che richiedono una delicatezza e Zerocalcare ha deciso di raccontarli tramite la leggerezza tipica del sarcasmo. Questo, dai feedback del pubblico, sembra essere il modo migliore per scoprire con pudore i lati nascosti della realtà che spesso finiamo per scordare. 

Però magari, prima di correre e andare a fare binge watching vuoi dare un’occhiata anche a questo


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
0
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
3
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg
Areeba Aksar

Conosciuta come Ary, è nata a Kotli nel 1999. Studia Scienze Psicosociali della Comunicazione alla Bicocca e lavora per una piccola impresa. Ama la lettura, la scrittura e il cinema. Soffre di meteoropatia estiva, se potesse vivrebbe da qualche parte in Quebec.

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format
Send this to a friend