Bicocca Tips | Tre musei da riscoprire a Milano


museo_bagatti_valsecchi
credit: Paolobon140

Quando si parla di grandi musei a Milano vengono subito in mente nomi come la Pinacoteca di Brera o il Museo del Novecento. Nonostante questi siano tra i centri culturali più importanti del capoluogo meneghino, ne esistono tanti altri che meriterebbero di essere riscoperti.

Partiamo quindi per questo breve viaggio attraverso tre musei che, secondo noi, meriterebbero di essere (ri)scoperti!

Museo Bagatti Valsecchi

A pochi passi dalla fermata Montenapoleone si nasconde una piccola perla del circuito museale milanese: il Museo Bagatti Valsecchi, aperto al pubblico dal 1994. Si tratta dell’ex-residenza dei Baroni Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi che, a cavallo tra Ottocento e Novecento, decisero di trasformare la dimora di famiglia in un’abitazione neo-rinascimentale.

La loro passione per il collezionismo gli permise di riempire la casa di una grandissima varietà di opere, manufatti e decorazioni che risalgono addirittura al Quattrocento. Tra vetrate, mappamondi, oggettistica in avorio e mobilio di fattura pregiata, sembrerà di fare un viaggio indietro nel tempo, pur restando in centro a Milano!

Mudec – Collezione Permanente

Il Mudec è uno tra i principali musei di Milano e durante tutto l’anno ospita mostre di grandissimi artisti, come quelle dedicate a Frida Khalo, Jean-Michel Basquiat o Marc Chagall.

Al suo interno è però presente anche un’esposizione permanente che racconta di come sia cambiato il rapporto tra l’Italia (e i Paesi occidentali in generale) e le civiltà extraeuropee, passando dal colonialismo settecentesco all’odierna globalizzazione.

La storia di questa evoluzione è raccontata attraverso tutte le opere esposte che spaziano da sculture africane a preziosi vasi cinesi, passando per tessuti, strumenti musicali, maschere tribali e artefatti di varia natura. Insomma, una passeggiata attraverso le culture e la storia assolutamente da non perdere – tanto più che è totalmente gratuita!

Museo Poldi Pezzoli

Chiudiamo questo breve articolo dedicato ai musei con un’altra casa trasformata in un’opera d’arte. Parliamo del Museo Poldi Pezzoli, a poca distanza dal Teatro alla Scala. Se nel caso della residenza Bagatti Valsecchi si è cercato di ricreare un’atmosfera rinascimentale, qui si potrà invece assistere ad un vero e proprio viaggio attraverso il lusso nel corso dei secoli. Il collezionista Gian Giacomo Poldi Pezzoli ha infatti custodito nella propria abitazione una vasta gamma di quadri, ceramiche, gioielli e sculture di ogni tipo e fattura.

Questo museo merita una visita anche per la vasta collezione di orologi meccanici, intarsiati con gemme preziose, oro e cristalli. Come ciliegina sulla torta si può ammirare la cosiddetta “sala d’armi” allestita dallo scultore Arnaldo Pomodoro.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
1
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
0
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg
Radio Bicocca

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format
Send this to a friend