Aretha Franklin: Amazing Grace al cinema


Aretha Franklin

A 47 anni di distanza arriva al cinema un pezzo di storia. Era il lontano 1972 quando, reduce da cinque anni di successi che le attribuirono l’appellativo Queen of Soul, Aretha Franklin decise di prestarsi per qualcosa di diverso: un documentario che racconta la registrazione dell’omonimo album Amazing Grace, il più grande successo gospel di tutti i tempi.

Nelle sale italiane solo il 14-15-16 giugno, dura 86 minuti che sembreranno la metà, perché il tempo passa in fretta quando ci si appassiona. Si assiste a un concerto di 14 tracce in cui Aretha e il coro della California del Sud creano La magia della musica sacra, spirituale, delle chiese afroamericane cristiane metodiste, un contesto così lontano dal nostrano che merita di essere vissuto una volta, anche solo attraverso la pellicola.

Registrato in due serate consecutive alla chiesa di Watts (California), vede la partecipazione di James Cleveland, Clara Ward, il padre di Aretha e pure la comparsata di Mick Jagger, con il suo fascino trasgressivo giovanile d’altri tempi. Ma il cantante dei Rolling Stones non è l’unico ad avere un aspetto differente dai giorni nostri. In chiesa c’è anche un pubblico, che aveva il compito di far sentire la sua presenza nell’album, tra la quale si osservano capigliature e vestiti che sono anch’essi uno spettacolo.

Il rilascio di questo documentario è stato un’epopea. Diretto da Sydney Pollack, conosciuto dal pubblico per Tootsie e La mia Africa, dopo due giorni di intensa attività di registrazione i montatori alzarono le mani in segno di arresa. Non c’erano applauditori o altri segni che potessero guidare il suono in modo che questo fosse in sincronia con l’immagine. Pollack assunse lettori di labbra e montatori specializzati, ma non ebbe fortuna. Il film rimase incompiuto per circa 40 anni, finché le nuove tecnologie furono in grado di sorvolare sulle difficoltà tecniche.

Che l’album Amazing Grace sarebbe stato un successo ce lo si poteva aspettare, ma non che sarebbe diventato l’album più venduto in assoluto della carriera di Aretha e l’album gospel più popolare di tutti i tempi. Il docu-concerto è perciò una testimonianza importantissima e non solo, anche una sorta di macchina del tempo capace di mostraci un momento cruciale della storia musicale e sociale americana. Radio Bicocca lo consiglia.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
0
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
0
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format
Send this to a friend