Milano Music Week 2022: la città si trasforma in un palcoscenico

Una settimana da dedicare interamente alla musica e al suo business: Milano accoglie centinaia di artisti e numerosi content partner.


Radio Bicocca è stata invitata alla conferenza stampa di presentazione della Milano Music Week 2022, giunta alla sesta edizione. L’evento si è svolto presso il Santeria Toscana 31, storico locale milanese che ospita artisti di diverso calibro, da musicisti della scena emergente a nomi più storici e affermati. Questa imperdibile settimana dedicata alla musica si terrà dal 21 al 27 novembre.

Alla conferenza stampa, sul palco del Santeria, erano presenti il sindaco Beppe Sala, l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, la direttrice artistica Nur Al Habash e i due grandissimi artisti che mettono “un po’ di musica leggera anzi leggerissima”, Colapesce e Dimartino. Proprio loro rappresentano la grande novità nell’organizzazione e nella progettazione di questo importante evento per la città di Milano. Sono stati infatti convocati in qualità di curatori speciali. Il loro compito è affiancare Nur Al Habash nell’ideazione dei temi principali di dibattito e nella proposta di numerosi eventi.

Gli interventi degli organizzatori e degli sponsor

La conferenza si è aperta con le parole del sindaco che ha rimarcato l’importanza della Milano Music Week 2022, in quanto occasione per rendere Milano un grande crocevia per artisti e appassionati di musica che ci si recano da comuni fuori dalla città. Per questo Milano ha l’occasione di ripresentarsi come attrattiva per le realtà di territori extraurbani in quanto propulsore di offerte molto stimolanti. Inoltre, Beppe Sala ha sottolineato la responsabilità delle istituzioni nel garantire degli spazi adeguati alla produzione e alla fruizione della musica.

La Milano Music Week rappresenta un ottimo esempio per raggiungere questo scopo ma, ha affermato il sindaco, è necessario studiare il territorio di ogni quartiere per indagare tutti i possibili luoghi adatti a essere utilizzati e trasformati. Anche l’assessore Sacchi ha evidenziato l’importanza della scoperta di nuovi spazi da adibire alla musica, specialmente dopo un periodo di sofferenza così prolungato per questo settore, a causa della pandemia.

“È giusto che gli artisti ci mettano la faccia” dice l’assessore: per questo motivo Colapesce e Dimartino sono stati chiamati a dirigere la progettazione della MMW. Scelta decisamente apprezzata e che ci fa supporre che, forse, le polemiche emerse durante la pandemia sull’emarginazione del settore dall’attenzione politica hanno avuto la loro influenza.

Salgono quindi sul palco i rappresentanti di Unicredit, SIAE, NUOVOIMAIE, FIMI e Asso Musica, che, oltre al Comune di Milano, sono gli sponsor della MMW 2022. Ci ricordano quanto la musica sia certamente fonte di intrattenimento e di emozioni ma anche un’importante industria con un suo business che genera un impatto economico decisamente rilevante nel territorio. Per questo, sostengono i portavoce degli sponsor, occorre investire nello sviluppo degli spazi fisici dedicati alla musica ma anche di quelli digitali attraverso cui la musica si crea e si diffonde, con un adeguato supporto alle nuove tecnologie.

I temi scelti dai curatori speciali: musica, protesta e sessualità

Viene data quindi la parola ai curatori speciali, Colapesce e Dimartino. Dopo aver ringraziato Milano che “li ha adottati” in quanto città fondamentale per chi vive di musica indipendente, confessano di essersi divertiti molto ad essere dalla parte dei planner. I due artisti sono anche degli autori decisamente influenti per la musica italiana: per la MMW 2022 hanno scelto di esplorare come la parola inserita in musica cambi e si evolva in relazione all’epoca, alle generazioni che si susseguono e al contenuto di ciò che si intende comunicare.

Come invecchiano le parole nelle canzoni? Come raccontano la società e come descrivono i momenti storici? Ora c’è una guerra, prima c’è stata una pandemia. In Iran stanno emergendo movimenti politici autonomi e la voce delle persone si sta sentendo sempre di più: come si esprime nelle canzoni? Spesso in paesi con regimi e guerre la canzone diventa un mezzo centrale per la diffusione delle idee. Come sono cambiate le canzoni di protesta? Ha senso oggi scriverle? Chi sono in questo momento le persone che lo fanno?

Colapesce e Dimartino

Musica e impegno è il primo tema fondamentale di questa MMW e saranno invitati a confrontarsi artisti giovani e artisti noti da tempo. Cecilia Sala, giornalista di esteri, sarà la moderatrice di questo panel.

Colapesce e Dimartino.

“Il secondo tema è diametralmente opposto ed è il sesso, noi non lo pratichiamo ma ci piace sentirne parlare…” dice sorridendo Colapesce. Anche in questo caso verranno coinvolti ospiti decisamente opposti, da Malgioglio a Guè. Com’è cambiato il concetto di sessualità e il linguaggio che lo racconta negli anni? “Gli adolescenti di oggi hanno un approccio molto libero e questo sicuramente arricchisce il vocabolario della canzone” aggiunge Dimartino. Giulia Cavaliere, giornalista e scrittrice appassionata di musica italiana, sarà la moderatrice di questo talk.

Music talk e incontri con gli artisti

Gli artisti Andrea Bocelli e Tiziano Ferro apriranno le danze con un evento di anteprima e uno di inaugurazione. Il 21 novembre Bocelli sarà protagonista di una performance con i propri figli eseguita dal balcone della Mondadori in Piazza Duomo. Il 17 novembre Tiziano Ferro presenterà il suo nuovo disco al Teatro Manzoni. Gli stessi Colapesce e Dimartino saranno protagonisti di un incontro finale. Il 27 novembre, presso l’Auditorium UniCredit, parleranno dell’affascinante lavoro dell’autore e successivamente faranno “l’unica cosa che sappiamo davvero fare”, suoneranno i loro ormai amatissimi pezzi.

Nur Al Habash annuncia i numerosi music talk che si terranno tutti presso l’Apollo Club. Si discuterà di musica e business attraverso giornate tematiche: futuro e musica, musica e tecnologia, export della musica italiana, musica e politica, musica e impatto sociale. La settimana si aprirà con un convegno istituzionale in cui i promotori dialogheranno con i rappresentanti delle istituzioni. Particolarmente atteso è l’incontro con Amadeus (il 25 novembre) che fornirà interessanti anticipazioni sul festival di Sanremo 2023.

Nel corso della settimana interverranno diversi partner come SAE e CPM. Inoltre, verrà dedicato uno spazio a studenti e aspiranti musicisti attraverso diversi incontri in cui si dibatterà su come lavorare nell’ambito della musica. Numerosi saranno gli incontri con gli artisti e si svolgeranno soprattutto presso YellowSquare, Santeria e Arci Bellezza. Si parlerà di anniversari, famiglia, sesso, comicità in un palinsesto pensato col fine di piacere tanto alla teenager fan dei BTS quanto alla nonna appassionata di Francesco Guccini.

Noi di Radio Bicocca saremo sicuramente presenti e attendiamo l’inizio di questo entusiasmante evento.

Per la programmazione completa dei music talk, gli incontri con gli artisti, live e dj set, visita il sito ufficiale della Milano Music Week 2022.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
0
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
1
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format
Send this to a friend