Oscar 2019: le nostre previsioni

Anche quest'anno le statuette più ambite dello showbiz cinematografico stanno per conoscere i loro futuri proprietari: chi tornerà a casa con un Oscar tra le mani?


Domenica 24 febbraio presso il Dolby Theatre di Los Angeles si terrà la 91esima edizione della cerimonia degli Academy Awards durante cui verranno consegnati i premi cinematografici più ambiti.

La notte degli Oscar chiude la ricca stagione dei premi cominciata a settembre con la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e proseguita poi tra gli altri con i Golden Globes, gli Screen Actor Guild Awards e i Bafta. Quest’anno i film che hanno totalizzato più candidature sono a pari merito Roma di Alfonso Cuarón e La favorita di Yorgos Lanthimos con 10 candidature a testa, seguiti da A Star Is Born e Vice – L’uomo nell’ombra con 8 candidature ciascuno.

Di seguito trovate il Toto Oscar della redazione di Radio Bicocca: le nostre previsioni sui papabili vincitori delle categorie principali in gara!

  1. 1 Miglior Film: Roma


    Alfonso Cuaròn racconta la storia di una famiglia messicana a Città del Messico nei primi anni settanta. Roma è il quartiere in cui Cleo (Yalitza Aparicio) e Sofia (Marina de Tavira) vivono, l'una la domestica dell'altra; le loro vite si intrecciano con le vicende politiche che imperversano sulla città, con le difficoltà che la vita presenta loro. 

    È il ritratto della forza delle donne, di Cleo e Sofia come delle figure femminili che hanno segnato la vita del regista messicano, a rendere Roma un piccolo gioiello. La vittoria in questa edizione degli Academy Awards potrebbe arrivare a seguito delle questioni politiche che stanno scuotendo gli Stati Uniti, ma resterebbe un traguardo più che meritato per Cuaròn e per tutto il cast del film. 

    Non dimentichiamo però che la pellicola è candidata nella stessa categoria di Bohemian Rhapsody ed è molto probabile che sarà proprio il biopic su Freddie Mercury e sui Queen a strappare la statuetta a Roma

  2. 2 Miglior Attore Protagonista: Rami Malek in Bohemian Rhapsody


    Rami Malek si è caricato sulle spalle il peso di vestire i panni di uno dei frontman più amati della storia della musica. Immaginate la reazione del pubblico se il suo Freddie Mercury fosse stato un fallimento!

    Detto ciò, non sarà tanto la performance in sè ad essere premiata con un Oscar, ma l'impresa che l'attore di Mr Robot ha affrontato e portato a termine senza perdere credibilità. Il rischio di trasformare quello che si è rivelato essere il biopic musicale di maggior successo della storia del cinema in un disastro era molto alto, ma Malek ha saputo tenere testa al suo personaggio con grande tenacia. 

    Una menzione d'onore va a Christian Bale, che potrebbe facilmente strappare la statuetta a Rami Malek. Il camaleontico attore inglese interpreta il vicepresidente degli Stati Uniti durante l'amministrazione di Bush Dick Cheney in Vice, diretto da Adam McKay; come accaduto per Gary Oldman lo scorso anno, l'attore potrebbe aver colpito nel segno trasformandosi in uno dei personaggi politici più emblematici dell'ultimo ventennio.

  3. 3 Miglior Attrice Protagonista: Glenn Close in The Wife


    Alla settima nomination della propria carriera Glenn Close, protagonista del film The Wife, sembra sul punto di conquistare l’Oscar come miglior attrice protagonista dopo aver già ricevuto il Golden Globe e lo Screen Actors Guild Award. The Wife, adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di Meg Wolitzer, ripercorre la storia di Joan e Joe Castleman, i loro quarant’anni di matrimonio e i sacrifici che Joan ha fatto per permettere al marito di diventare il più grande scrittore di tutti i tempi e di vincere un premio Nobel.

    In lizza per il titolo di miglior attrice protagonista troviamo però anche Olivia Colman, vincitrice del Golden Globe alla miglior attrice in un film commedia e protagonista del film La Favorita dove interpreta la Regina Anna.

    Ad insidiare le due attrici date per favorite potrebbe esserci Yalitza Aparicio, attrice messicana esordiente che in Roma interpreta la domestica Cleo.

  4. 4 Miglior Attore Non Protagonista: Mahershala Ali in Green Book


    Sembrano esserci pochissimi dubbi sul nome del vincitore di questa categoria: Mahershala Ali. L'attore statunitense, vincendo, sarebbe il secondo attore di colore dopo Denzel Washington a vincere più di un Oscar, dopo quello per Moonlight.

    In Green Book, diretto da Peter Farrelly, Mahershala Ali interpreta il pianista afroamericano Don Shirley che, in procinto di partire per un tour nel sud degli Stati Uniti, assume come autista il buttafuori italoamericano Tony Vallelonga. I due durante il viaggio sono costretti ad affidarsi alla guida Green Book, una mappa di motel, ristoranti e pompe di benzina in cui anche gli afroamericani sono ben accetti. Dovendosi confrontare con il razzismo e con i pregiudizi delle persone incontrate, Lip e Shirley impareranno pian piano a conoscersi e a rispettarsi, superando le differenze e i contrasti iniziali.

    Tra gli altri candidati, salgono le quotazioni e la popolarità di Richard E. Grant, grazie al suo ruolo da co-protagonista in Copia Originale, adattamento cinematografico delle memorie Can You Ever Forgive Me? Memoirs of a Literary Forger di Lee Israel (Melissa McCarthy), biografa e falsaria.

  5. 5 Miglior Attrice Non Protagonista: Regina King in Se la Strada Potesse Parlare


    La partita per la vittoria in questa categoria risulta essere ancora aperta anche se, contando i diversi premi già vinti tra cui un Golden Globe, Regina King, alla sua prima candidatura per Se la strada potesse parlare, sembrerebbe essere la favorita. Nella pellicola diretta dal premio Oscar Barry Jenkins, Regina King interpreta la madre di Tish, giovane donna che ha da poco scoperto di essere rimasta incinta quando il suo fidanzato Fonny viene arrestato per un crimine che non ha commesso, nella Manhattan degli anni ’70.

    Ad aggiudicarsi la statuetta potrebbe essere anche Rachel Weisz grazie alla sua performance ne La Favorita di Yorgos Lanthimos. Già vincitrice di un premio Oscar nel 2006, nel film in gara interpreta Lady Sarah Churchill, consigliera della Regina Anna di Inghilterra, che si trova a dover lottare con la cugina Abigail Masham (Emma Stone) per ottenere il controllo sulla sovrana, interpretata da Olivia Colman.

    In questa categoria troviamo anche Amy Adams, giunta con Vice alla sua sesta candidatura ma ancora in attesa di una statuetta, e Marina de Tavira candidata per il ruolo di Sofia nel film Roma di Alfonso Cuaròn.

  6. 6 Miglior Regia: Alfonso Cuaròn


    Alfonso Cuaròn si contende il premio con alcuni dei registi più quotati nel mercato cinematografico; parliamo di nomi come Spike Lee (BlackKklansman), Adam McKay (Vice), Yorgos Lanthimos (La Favorita) e Pawel Pawlikowski (Cold War), già vincitore dell'Oscar al Miglior Film Straniero nel 2015 per Ida

    L'Academy quest'anno non avrà affatto un compito semplice, ma siamo abbastanza sicuri che la scelta ricadrà su Cuaròn, che in Roma ha compiuto una serie di scelte controintuitive, azzardate, ma essenziali alla riuscita del film: dal bianco e nero alla lingua originale (principalmente spagnolo messicano), fino alla pubblicazione sulla piattaforma di streaming Netflix e il rilascio limitato nelle sale cinematografiche. È questo il suo lavoro più sentito, vissuto, una storia potente raccontata con estrema delicatezza e maestria.

  7. 7 Miglior Canzone: Shallow


    Sarà dura rubare questo Oscar a Lady Gaga!

    Scritta insieme a Mark Ronson, Andrew Wyatt (Miike Snow) e Anthony Rossomando (Dirty Pretty Things), Shallow è il fiore all'occhiello di A Star Is Born, che segna il debutto della cantante sul grande schermo. Lady Gaga e Bradley Cooper porteranno la loro alchimia sul palco del Dolby Theatre di Los Angeles durante la cerimonia di consegna degli Oscar e si esibiranno in una delle performance più attese della serata. Un grande traguardo per Gaga, che è nominata anche nella categoria Miglior Attrice Protagonista.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
0
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
2
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg
Radio Bicocca

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format

Send this to a friend