Magia e commedia:”Il giorno più bello del mondo”

Dal 31 ottobre, in tutti i cinema, la nuova commedia di Alessandro Siani


Si dice che non si è mai troppo piccoli per sognare in grande.
Alessandro Siani è Arturo Meraviglia, un impresario di avanspettacolo in rovina, alle prese con debiti e con il crescente sentimento di delusione verso sé stesso e verso suo padre, il quale gli ha lasciato in eredità quella che era una grande compagnia di artisti: “Quelle persone sono artigiani, stanno costruendo la gioia nei cuori delle persone”. Sebbene Arturo non perda mai il sorriso e le provi tutte per resistere alla bancarotta, gli servirebbe un miracolo per riuscire a risalire dall’abisso creditizio in cui si trova. Quel miracolo arriva, e ha il volto di due bambini di cui dovrà prendersi cura, Gioele e Rebecca, eredità di un suo lontano zio.

Inizialmente traumatizzato dalla notizia, Arturo si ricrederà quando scoprirà che il piccolo Gioele ha poteri telecinetici, in grado di aiutarlo a creare spettacoli di magia che gli consentono di riprendere in mano le redini della sua vita, professionale e non. Ma i poteri di Gioele interessano anche ad un ambiguo istituto di ricerca scientifica, che dietro una facciata di sincero aiuto nei confronti di bambini con facoltà eccezionali, nasconde un losco segreto.

Arturo e Gioele

In questa nuova commedia prodotta da Universal, Siani è il solito mattatore col sorriso smagliante e gli occhi azzurri che riesce a dirigere sapientemente l’intero cast che gli orbita attorno come l’attore Giovanni Esposito alias PochiPochi, un po’ la spalla di Arturo/Alessandro, complici in diverse gag:
Non mi posso lamentare.”
TU, ma il pubblico sì. Abbiamo dovuto rimborsare il biglietto omaggio.”

Portare in scena una commedia il cui punto focale riguarda la magia, non è una cosa nuova nel panorama cinematografico. Ma Siani convince, vuoi per la sinergia emotiva che manifesta con il piccolo Gioele (Leone Riva, piccolo promettente attore, ndr), vuoi per quella purezza che veicola il suo personaggio Arturo: da un momento di profondo smarrimento “Sono nato per perdere”, riesce ad evolversi e cambiare, sia per l’affetto crescente verso i due nuovi nipotini, sia per l’amore verso una delle scienziate dell’Istituto, Flavia, interpretata da Stefania Spampinato.

Dal 31 Ottobre in tutti i cinema.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Cute Cute
0
Cute
Lol Lol
0
Lol
Love Love
0
Love
fun fun
0
fun
NERD NERD
0
NERD
hate hate
0
hate
omg omg
0
omg
Davide Romano

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Choose A Format
Personality quiz
Series of questions that intends to reveal something about the personality
Trivia quiz
Series of questions with right and wrong answers that intends to check knowledge
Poll
Voting to make decisions or determine opinions
List
The Classic Internet Listicles
Open List
Submit your own item and vote up for the best submission
Ranked List
Upvote or downvote to decide the best list item
Meme
Upload your own images to make custom memes
Video
Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Audio
Soundcloud or Mixcloud Embeds
Image
Photo or GIF
Gif
GIF format

Send this to a friend